Contatti

Visualizzazione post con etichetta L'angolo dei piccoli. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta L'angolo dei piccoli. Mostra tutti i post

giovedì 12 dicembre 2013

Care amiche mamme e non,
 


Oggi volevo parlarvi di un'esperienza che ha visto protagonista me e la mia piccola bimba di

nome Giada !!!

Con la mia ultima gravidanza sono partita determinata a usare i pannolini lavabili. Mi si era

 scagliato dentro di me la vocina che mi diceva : "Non inquinare l'ambiente, ricordati il futuro

appartiene alle tue figlie "

 
 
Già con la prima gravidanza ero all'allettata all'idea di usarli: innanzitutto per il gran

 risparmio economico e poi per  evitare eventuali eritemi da pannolino.
 
Vi spiego brevemente di cosa consta un pannolino riciclabile.
 
Esiste il pannolino vero e proprio che è 100% cotone ed è tagliato con la forma di pannolino .
 
All'interno di questo pannolino c'è un inserto in microfibra più uno in bambù ed un sottile
 
strato di carta che ha il compito di "contenere" le feci.
 
Ecco alcune immagini di pannolini . Le immagini sono state prese dal web e dai siti specifici.






Questa carta, che raccoglierà le feci del vostro/a  pargoletto/tta, può essere raccolta nel rifiuto secco.
 
All'esterno c'è una mutandina impermeabile che permette di non bagnare i vestiti (ehmmm in teoria)
 
Ho comprato i pannolini di una ditta inglese chiamata ++TotsBots  .
 
Li ho acquistati direttamente in un'erboristeria/parafarmacia vicino casa mia. Ho scelto una box, contenente 5 pannolini misura unica .
 
Qui di seguito  vi mostro ancora altri  i modelli :








Non ero a conoscenza del fatto  che questi pannolini sono vendibili anche on line !!!! 
 
Per quanto riguarda il lavaggio dei pannolini ecologici ,questi vengono lavati a bassissime
 
temperature,  SENZA detersivo ma bensì riempiendo la vaschetta della vostra lavatrice con un
 
po' d'aceto.
 
A questo punto inizio a parlarvi dei pro e dei contro:
 
- Sono decisamente più economici rispetto ai pannolini usa e getta. Si calcola che chi sceglie
 
questa tipologia di pannolini,  può risparmiare fino a 1000 euro;
 
 - sono chiaramente ecologici e questo contribuisce a diminuire l'inquinamento ;
 
- ho letto che i bambini che usano i pannolini ecologici , hanno la tendenza ad usare per primi il
 
vasino, questo perché i bimbi  avvertono maggiormente la sensazione di bagnato, rispetto ai
 
coetanei che usano i pannolini "usa e getta";
 
I punti negativi, nel mio caso, si sono fatti sentire già al 2 e 3 mese della bimba, non appena
 
Giada ha iniziato a crescere.
 
Ho notato che i pannolini non riuscivano più a contenere la pipì e la bimba si bagnava
 
frequentemente.
 
Il problema era più la pipì, che non la popò in quanto si sa, le urine penetrano facilmente se non
 
hanno una barriera ben fortificata. La lavatrice era sempre in funzionamento e d'inverno i
 
pannolini si asciugavano solo avvicinandoli ai termosifoni.
 
Premetto che mia figlia è pigrissima, e ancora non è autonoma nel recarsi in bagno.
 
E' pigra anche nel cambio del pannolino usa e getta !!!!
 
Ultimamente il cambio del pannolino rappresenta una vera e propria battaglia,  si rifiuta di
 
salire sul fasciatoio e scalcia ;)
 
Già mi immagino, quella che sarebbe stata la doppia tragedia, con l'uso dei pannolini ecologici
 
che implicano una tripla imbragatura.
 
Alternativamente opto per i pannolini pull up (che purtroppo non solo assolutamente ecologici)
 
ma che sono praticissimi , in quanto sono simili alle mutandine ma hanno un potere assorbente
 
straordinario. L'unico neo è il loro prezzo.
 
Vi mostro i pannolini pull up con i quali mi sono trovata bene :










Vi lascio  i riferimenti del sito dei pannolini che ho usato e vi invito, comunque, a provare
 
perché ogni bimbo è diverso da un altro e fare un tentativo di usare i pannolini ecologici ne
 
vale la pena per noi stessi e per l'ambiente . La vostra esperienza potrebbe risultare più che
 
positiva . I prezzi sono resi ben visibili nel sito:
 
 
 
 

l/body