Contatti

Visualizzazione post con etichetta In cucina con Grazia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta In cucina con Grazia. Mostra tutti i post

domenica 9 marzo 2014

Olio Terranostra

 
Salve a tutte amiche followers, oggi ospite del mio blog è l'azienda Terranostra ,che mi ha omaggiata di ben due confezioni di olio , vinti in un contest.





 

 
 
L'olio  extravergine da me testato, è il re dell'azienda Terranostra: ettari e ettari di  uliveti in collina, fanno da cornice a questa azienda pugliese . Usato a crudo, ben si adatta a tutti i piatti freddi tipici della cucina mediterranea, si rivela al palato un olio di giusto equilibrio.
L'azienda Terranostra, ha sede a Ugento in  provincia di Lecce, ha ricevuto numerosi riconoscimenti a livello nazionale, grazie al lavoro del suo staff, che è operativo dal 1912. Eccovi l'elenco dei numerosi premi  conquistati dall'azienda Terranostra:
* lode d'eccellenza Oro d'Italia;
* Primo premio Olio del Salento;
* 5 gocce d'Oro dell'Olea;
* "Sua Eccellenza Italia" del Gambero Rosso;
* "L'orciolo D'Oro".
 
 
 
Bellissime le confezioni che ho ricevuto, come vedete dalle foto, sono delle confezioni di colore verde con un tocco di raffinatezza, che elargiscono un'immensa golosità al primo sguardo. Le confezioni, sono curate in ogni loro piccolo particolare: il vetro scuro  serve per difendere la qualità dell'olio dall'ossidazione data dalla luce diretta e diffusa, i tappi salvagocce incorporati, che servono per non perdere neanche un grammo del prezioso prodotto, l'etichettatura, ecc ecc ci fanno capire quanta importanza pone l'azienda, alla qualità del proprio olio.
Le confezioni che ho ricevuto sono due, una è quella di olio extra vergine d'oliva, e un'altra derivante dall'estratto di Olive e Aglio.
Al supermercato troviamo una vasta gamma di olii , e con tutte quelle marche, rischieremo veramente di far confusione nella nostra mente, non riuscendo a capire quale sia veramente l'olio di ottima qualità !!!
Bisognerebbe risalire alla vera natura dell'olio e del suo processo di lavorazione dei prodotti Terranostra, per riconoscere un buon prodotto oleario. I processi di estrazione dell'olio extravergine d'oliva Terranostra, sono MECCANICI.
 
 
Le olive, una volta raccolte, vengono trasformate in olio nel giro di poco tempo, tutto ciò permette di mantenere il giusto grado di acidità iniziale. Dopo la raccolta le olive sono sottoposte al processo di defogliazione e pulitura, per poi continuare con tutti i passaggi, che trasformeranno gli ulivi in olio Terranostra.
Un prodotto di qualità, che si è consolidato nel tempo e che  vi invito a portare nelle vostre tavole, e assaggiarlo con fiducia.
L'olio Terranostra è un ottimo condimento per le minestre cucinate in questa stagione che sta per lasciarci. Se dico minestre penso subito a cremosi legumi caldi, come fagioli, lenticchie o ceci. E quale occasione migliore se non utilizzare l'olio Terranostra ?
 
 
L'estratto di olive  e Aglio,  invece, sarà il protagonista delle stagioni che verranno. Un prodotto, che colorerà la nostra tavola di allegria e fantasia. Protagonista dell'antipasto all'italiana , in casa nostra, è la bruschetta. E quale modo migliore ,per scegliere un olio  Terranostra , e  preparare le mie amate bruschette?
Le bruschette, sono da sempre il nostro piatto preferito sia in primavera che in estate . Sarà un piacere condirle con l'olio Terranostra !!!
Ispirata dall'ottima qualità dell'olio Terranostra, mi sono catapultata nella mia cucina, e ho preparato due ricettine semplicissime e, al tempo stesso, gustosissime. Protagonista di queste ricette non poteva essere che l'olio pugliese Terranostra: consapevole di avere a disposizione un ottimo prodotto, ho pensato di cucinare un  risotto trevigiano e le bruschette con mozzarella, tonno e pomodoro.
Ingredienti per le bruschette con mozzarella, tonno e pomodoro:
* 2 fette di pane bruschetta
* 1 mozzarella 
* salsa di pomodoro
* 160 gr. di olio sottolio
* olio  estratto di olive e Aglio  Terranostra
 
Disporre il pane su una teglia da forno, coprirlo con la passata di pomodoro, la mozzarella tagliata a fette sottili  ed il tonno snocciolato e sminuzzato.
 
 
 
 
Passate in forno caldo a 180° per circa 10 minuti, e da ultimo versare un filo di olio extra vergine d'oliva Terranostra.
 

Riso al radicchio trevigiano
* 400 gr. di riso
* 4 cespi di radicchio di Treviso
* 1 spicchio di aglio
* prezzemolo
* 1 bicchiere di vino
* brodo quanto basta
* parmigiano
* olio extra vergine di oliva Terranostra.
Mondate, lavate e tagliate a listarelle il radicchio poi fatelo appassire con la cipolla e l'aglio tritati in alcuni cucchiaini di olio Terranostra

 
 
Coprite, abbassate la fiamma e fate stufare la verdura per qualche minuto . Versate poi il riso e mescolando lasciate che assorba il condimento.
 
 
Bagnate con il vino e fate evaporare quindi salate, pepate e portate a cottura unendo un mestolo di brodo caldo alla volta.
 
 
 
 
 
 
 
Spegnete, condite con un pò di prezzemolo tritato e parmigiano . Lasciate mantecare prima di servire .
 
Ogni vostro piatto, sarà arricchito solamente  se usate l' ottimo olio pugliese Terranostra.
 
Vi lascio i riferimenti , come di consuetudine, per restare sempre aggiornati sulle novità di questa magnifica azienda pugliese:
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 

 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 

 

martedì 11 febbraio 2014

Sformato di cavolfiore e speck

Quante volte ci capita di voler preparare una ricetta nuova introducendo, come alimento principale un ingrediente che di solito,  cuciniamo sempre nello stesso modo?
E' ciò che ho pensato un giorno, vedendo preparare questa gustosa ricetta di mia cugina.
Questa ricettina vi stupirà in quanto semplice  e veloce. Ecco a voi gli ingredienti:
* un cavolfiore
* 200 gr. di speck
* 200 gr. di besciamella
* 80 gr. di formaggio Asiago
* parmigiano grattugiato quanto basta
* pangrattato quanto basta.
Dopo aver lavato e tagliato in pezzi grossi il cavolfiore, lo priviamo delle foglie e del gambo centrale e lo facciamo lessare in una pentola con abbondante acqua salata.

 
Quando diventa morbido (ci vogliono all'incirca venti minuti) lo scoliamo e lo lasciamo raffreddare. Quindi lo mettiamo in una ciotola e cominciamo a romperlo in piccoli pezzi aiutandoci con una forchetta.
 
 
 
Aggiungiamo la besciamella e il parmigiano. Aggiustiamo di sale e pepe
 
 
 




 
Uniamo le fette di speck tagliate a striscioline, l'Asiago tagliato a cubetti e infine diamo una mescolata per amalgamare il tutto

 

 
 
Versiamo  il composto così ottenuto in una teglia da forno, spianiamo la superficie e ricopriamo con una spolverata di pangrattato. Inforniamo a 200 ° finché non si forma una leggera crosticina e serviamo tiepido.
 
 
 
Ed ecco a voi lo splendido risultato !!!!!
 
 
 
 
 

 




giovedì 23 gennaio 2014

Tortine salate con funghi e porri

Carissime amiche follower quest'oggi ho voluto sperimentare una bella ricettina presa dal web. La ricettina in questione è :
Tortine salate con funghi e porri.
Ingredienti:
due rotoli di pasta brisèe già pronta
250 di funghi surgelati
un porro
tre uova
panna da cucina (200 ml)
parmigiano grattugiato quanto basta
uno spicchio d'aglio
olio extravergine d'oliva quanto basta
peperoncino
sale
pepe.

Preparazione:
Buttate i funghi in padella ancora surgelati insieme con uno spicchio d'aglio, un filo d'aglio e un pizzico di peperoncino.

 
Salateli, e quando sono cotti, toglieteli dal fuoco e fateli raffreddare. In una padella a parte fate rosolare con un filo d'olio il porro tagliato a rondelle molto sottili; allungate con un filo d'acqua, aggiungete sale e pepe e fate andare sul fuoco fino a cottura ultimata. Spegnete la fiamma e fate raffreddare.
 
 
 
In una terrina sbattete le uova con la panna e poi aggiungete un'abbondante dose di parmigiano (la quantità dipende dai gusti).



Dalla pasta brisée ricavate tanti dischi di circa 2 cm più larghi dei pirottini che userete. Io usato una tazza da caffelatte e un porta tazzine da caffè per dare la forma ai dischi ma voi potete provare con altri elementi.

Disponetene uno in ogni stampino bucherellando la base con la forchetta
 
 
 


In ciascuno di essi mettete poi funghi e porri, e ricoprite con il composto di panna e uova

 
 
 
 
Infornate a 200° per circa 20 minuti: le tortine sono pronte quando appaiono belle dorate. Potete gustarle calde ma anche a temperatura ambiente e, se avanzano, non c'è problema: sono ottime anche il giorno dopo !!!!
 
 
 

 
 

 
 
     
 
 
 
 
l/body